scritta studio fisicaro.jpeg

phone
unai studio fisicaro catania.jpeg
logo studio fisicaro.jpeg

Riforma Cartabia

2023-03-02 15:10

author

Assistenza legale, Riforma Cartabia, Legale, Separazione, Divorzio,

Riforma Cartabia

La riforma Cartabia è stata introdotta con la legge 19 luglio 2019, n. 69, che ha modificato il Codice di procedura civile italiano...

 

 

Riforma Cartabia

 

 

La riforma Cartabia è stata introdotta con la legge 19 luglio 2019, n. 69, che ha modificato il Codice di procedura civile italiano, introducendo il nuovo processo dal giudice di pace. Questo nuovo processo ha l'obiettivo di semplificare la risoluzione delle controversie di minor entità, riducendo i tempi ei costi per le parti coinvolte.

 

Il processo dal giudice di pace è stato introdotto in Italia nel 1865 e da allora è stato oggetto di numerose riforme. La riforma Cartabia rappresenta l'ultima evoluzione di questo tipo di processo e introduce importanti novità.

 

In primo luogo, la riforma Cartabia amplia il campo di applicazione del processo dal giudice di pace. Prima della riforma, infatti, questo tipo di processo era limitato alle controversie di valore non superiore a 5.000 euro. Con la riforma, il processo dal giudice di pace può essere utilizzato anche per controversie di valore superiore a 5.000 euro, purché il valore della lite non superi i 20.000 euro. Inoltre, il processo dal giudice di pace può essere utilizzato anche per le controversie di natura locatizia, sia residenziale che non residenziale, di valore non superiore a 50.000 euro.

 

In secondo luogo, questa riforma  introduce importanti novità per quanto riguarda la procedura del processo dal giudice di pace. In particolare, la riforma prevede che la prima udienza si tenga entro 60 giorni dalla presentazione del ricorso. Inoltre, viene introdotto l'obbligo per le parti di depositare tutti i documenti probatori almeno 10 giorni prima dell'udienza. In questo modo, si cerca di evitare le lungaggini tipiche dei processi civili e di garantire una maggiore rapidità nella risoluzione delle controversie.

 

In terzo luogo essa  prevede l'introduzione di nuove tecnologie per semplificare la procedura del processo dal giudice di pace. In particolare, viene prevista la possibilità di utilizzare la videoconferenza per le udienze, così da evitare spostamenti inutili e ridurre i costi per le parti.

 

Quest’ultima prevede una serie di misure per garantire l'effettività della tutela giudiziaria. In particolare, viene introdotto l'obbligo per le parti di partecipare personalmente alle udienze, salvo casi eccezionali in cui è consentita la rappresentanza. Inoltre, viene prevista la possibilità per il giudice di pace di adottare misure cautelari per garantire la tutela dei diritti delle parti.

 

In conclusione, la riforma, rappresenta un importante passo avanti per semplificare e accelerare la risoluzione delle controversie di minore entità. Grazie alle nuove norme introdotte, il processo dal giudice di pace diventa uno strumento ancora più efficace per garantire l'accesso alla giustizia e tutelare i diritti dei cittadini.

info@studiofisicaro.com

STUDIOFISICARO @ ALL RIGHT RESERVED